disponibilità verdura

La verdura è da sempre la miglior alleata per la salute dell’uomo. È costituita per la maggior parte da acqua, e contiene molte fibre, vitamine e Sali minerali. È dunque ottima per neutralizzare i radicali liberi e prevenire e curare svariate patologie. Avendo inoltre pochissime calorie, è permesso mangiarne in quantità elevate.

Per tutte queste ragione è bene inserire la verdura quotidianamente nella nostra dieta, variando il più possibile. La scelta migliore è sicuramente prediligere le verdure di stagione, ne gioverà sia il portafoglio, sia la salute. I prodotti di stagione sono infatti raccomandati dai maggiori nutrizionisti, perché oltre ad essere più gustosi e profumati, contengono maggiori vitamine e Sali minerali, proprio in virtù del minor tempo trascorso prima che giungano sulle nostre tavole. Per cui sposare la scelta di alimentarsi con prodotti di stagione garantisce un ottimo apporto di nutrienti, un minore impatto ambientale e sul portafoglio.
Quali verdure acquistare, e il quale periodo?

Innanzitutto a gennaio e febbraio è bene consumare bietole, broccoli, cardi, cavoli, cicorie, cime di rapa, finocchi, radicchio, spinaci e zucche. Per quanto riguarda Marzo ed Aprile puntate su agretti, asparagi, carciofi, cime di luppolo, cicorie, fave, insalate, radicchi, ravanelli, rucola e tarassaco. A Maggio e Giugno scegliete anche i fagiolini, le melanzane, i finocchi, i peperoni, i pomodori, le zucchine e i piselli. Ovviamente questo non significa escludere la verdura che possa essere considerata di stagione il mese prima, bensì puntare prevalentemente su quella tipica del mese in corso, puntando sempre alla varietà.
A Luglio e Agosto sono sempre di stagione i cetrioli, le bietole, le cicorie, i cetrioli, i fagiolini, le insalate, le melanzane, i peperoni, i pomodori, i ravanelli, zucche e zucchine. A Settembre e Ottobre troviamo le bietole, i broccoli, i cetrioli, i carciofi, le cicorie, i cavoli, e insalate, i peperoni, i pomodori, zucche e zucchine. E infine in Novembre e dicembre date spazio ai cardi, carciofi, cavoli, finocchi, zucche, zucchine e spinaci.