In questo periodo di lockdown, offriamo il 10% di sconto su tutti i prodotti, lo sconto è già applicato nel carrello.
SPEDIAMO IN 24/48 ORE.

Olio extravergine di oliva pugliese

L’ Olio extravergine di oliva è il fiore all’occhiello della nostra produzione di prodotti tipici pugliesi, che può vantare circa sessanta milioni di alberi di ulivo, di cui almeno cinque sono da considerarsi monumentali.

Essa produce circa il 40 % della produzione di olio d’oliva e il 12% di quella mondiale. Questo importantissimo alimento, che non può mancare sulle nostre tavole, è troppo spesso oggetto di contraffazioni di ogni genere e specie. La promozione di un olio extravergine di qualità rientra proprio in quel processo di riscoperta del profondo legame fra cibo e salute.

Le olive raccolte vengono lavorate a ciclo continuo a tre fasi (PIERALISI) a sud della Pianura Salentina (zona ideale per coltivazioni agricole), dove tecnici qualificati controllano la fase produttiva affinché venga garantita la massima qualità.

Composto principalmente da sostante antiossidanti, quali acidi grassi monoinsaturi, acido grasso linoleico, polifenoli, betacarotene, acido oleico e da una preziosa molecola olecantale, esso contiene anche vitamina A, D, E, e minerali come il ferro, calcio, magnesio, potassio.

Tali proprietà costituiscono un preziosissimo tesoro per la nostra salute, sia per quanto riguarda il contrasto dei radicali liberi, sia per la prevenzione e la cura di innumerevoli malattie, come dimostrano numerosi studi scientifici.

Effetti benefici dell’olio extravergine sull’uomo

Tra gli alimenti più salutari della dieta mediterranea troviamo senz’altro l’Olio extravergine di oliva, che già in antichità era considerato un vero e proprio portento, non solo in cucina, ma anche nel settore della medicina.

Nel 400 a.C. Ippocrate da Cos lo definiva come “La medicina migliore“, mentre Omero ne parlava come del “liquido d’oro”.

L’olio extravergine di oliva fonte di benefici già in antichità

Oggigiorno, l’Olio extravergine di oliva è usato in cucina per condire una svariata quantità di piatti, ma è anche ritenuto un grande alleato per la salute dell’uomo: difatti, quest’ultimo è ricco di polifenoli, che sono in grado di interagire positivamente con l’organismo, specie sul cervello.

Questa molecola la possiamo trovare nell’olio, ma anche in prodotti come il vino, il tè, la cioccolata, il cacao ed i mirtilli.

Il consumo dell’olio extravergine per la prevenzione

L’European Food Safety Authority e la Foid and Drugs Administration consigliano di consumare al giorno due cucchiai di olio crudo, giacché quest’ultimo contribuisce a prevenire l’insorgere delle malattie cardiovascolari, le infiammazioni e, inoltre, combatte lo stress ossidativo dovuto ai radicali liberi.

I polifenoli dell’olio extravergine di oliva sono ritenuti anche protettivi contro patologie come tumori e malattie neurodegenerative.

I polifenoli, inoltre, hanno un’azione preventiva sui tumori della mammella, sulle neoplasie dello stomaco, colon e prostata, ma anche sulla cute, colon e mammella.

Quindi, proprio per questo è consigliato il suo consumo, poiché quest’alimento è in grado di potenziare la neurogenesi del cervello, proteggendolo dalla neurodegenerazione, dovuta all’invecchiamento con l’avanzamento dell’età e svolgendo anche un’azione contro l’invecchiamento stesso.

Naviga

Send this to a friend